Vacanze Borgagne

Informazioni Utili

borgagneMercato settimanale: lunedì
Santo patrono: Sant'Antonio da Padova e Beata Vergine Maria del Monte Carmelo
Festa patronale: 30 agosto e 15-16 luglio
Abitanti: borgagnesi
Territorio: fa parte del Comune di Melendugno di cui è frazione
Come si raggiunge: SS 379 e SS 16, tangenziale est di Lecce, uscita Merine, Vernole, Melendugno
Guardia medica: tel. 0832/831002

 Cenni storici

Il toponimo Borgagne probabilmente è dovuto all’espressione "borgo d'agne", ossia borgo di agnelli, si tratterebbe dunque alle origini di una piccola comunità dedita alla pastorizia; invece nei vicini comuni dell’area ellenofonma della Grecia Salentina, il sito veniva definito “Vraniovvero rane, per la presenza di paludi nella zona.

Lo stemma civico comprende una ingombrante lettera B, una cornucopia piena di frutta, 3 spighe di grano e 3 stelle con 8 punte, benché non si tratti di un comune a sé stante Borgagne conserva e si tramanda una forte identità nei simboli, nella storia e nelle tradizioni, molto indipendente dal comune di cui è frazione, il vicino Melendugno.

Dista 5 chilometri dal mare, da Torre Sant’Andrea sull’Adriatico, si trova in una specie di conca delimitata dai Laghi Alimini e da distese di uliveti.

Nel corso dei secoli Borgagne fu dipendente amministrativamente dall'abbazia di San Niccolò di Casole di Otranto, poi nel 1337 fu proprietà della famiglia provenzale dei De Stendardo; dunque l'anno seguente il paese e il relativo feudo, furono ceduti al barone Gaspare Petraroli, che a sua volta li passò al figlio Belisario; il feudo appartenne anche alla famiglia dei baroni De Iserio, Zimarra e in fine del genovese Giovanni Battista Spinola.

Monumenti e chiese

Il centro storico di Borgagne vanta la presenza del Castello Petraroli risalente al 1497; della Chiesa Madre di fine 1500; della Chiesa della Madonna del Carmine del 1600; delle “case a corte”: piccoli centri di abitazioni costituite da 2 ambienti affacciate sull'area comune del cortile, in cui si svolgevano le normali attività domestiche, quali depositare per conservare il cibo, lavare i panni nella cosiddetta “pila”, attingere all’acqua del pozzo; in fine da segnalare il frantoio semipogeo Sciurti.

Eventi

31 maggio e 1-2 giugno: Borgo in festa a cura dell’associazione Aps 'Ngracalati.
Luglio: Premio Vrani.
6-7-8 agosto: Sagra ortofrutticola.
Settembre: Note fiorite:

Feste religiose

  • 15 febbraio: Lingua di Sant'Antonio e rito del fuoco con la realizzazione di una grande "focara".
  • Penultima domenica di maggio: Pellegrinaggio Madonna di Roca.
  • 15-16 luglio: Madonna del Carmine.
  • 29-30 agosto: Sant'Antonio da Padova (festa patronale).

Soluzioni per la tua vacanza

Copyright

Pugliaviaggi scrl,
sede legale via Soleto 82,
73025 Martano (Lecce)

Partita Iva: 04094370758
Studio di promozione pubblicitaria
Agenzia di intermediazione

Contatti

info (@) pugliaviaggi.com