Vacanze Crispiano

Informazioni utili

crispianoMercato settimanale: martedì 
Santo patrono: santa Maria della Neve 
Festa patronale: 4-5 agosto 
Abitanti: crispianesi 
Come si raggiunge: A 14 Bologna‑Taranto (casello Taranto nord a 14 km) 
Guardia medica: 099/612244
Musei: Museo della Civiltà Contadina, Masseria Lupoli, via Tratturello Martinese 131

Cenni storici

Il toponimo deriva dal nome latino di persona Crispius con l’aggiunta del suffisso ‑anus. Il territorio fu abitato sin dalla preistoria, come testimonia una sepoltura collettiva del V secolo a.C., ma secondo alcuni risalirebbe al leggendario cavaliere romano senza macchia che, per i suoi meriti di guerra, avrebbe avuto in assegnazione il territorio a cui avrebbe poi dato nome. Altre fonti riferiscono che fu Grazia Crispilla, cortigiana di Nerone, a impiantare una grande azienda agricola che avrebbe poi avviato il processo di popolamento della zona.

L'epoca greca è testimoniata dai ritrovamenti di preziosi gioielli in oro e vasi fittili. Inoltre Crispiano in epoca medievale, fu sede di insediamenti rupestri di monaci basiliani e di nuclei familiari dediti alle attività agricole, come dimostrano le grotte di Vallone, oggi nel centro abitato, e l'abbazia di Santa Maria di Crispiano.

Nel Trecento, per le gravose tasse imposte dai feudatari, Crispiano si spopolò e gli abitanti si riversarono nelle campagne dando luogo a quel fenomeno che va sotto il nome delle "cento fattorie”. Solo verso il XVII secolo si assistette al ripopolamento della città per le migrazioni di parte di cittadini dei centri vicine, come Alberobello, Fasano e altri luoghi.

Monumenti e chiese

La chiesa di Santa Maria di Crispiano, già intitolata a santa Maria Odegitria, ricostruita sui resti di una chiesa preesistente, che conserva affreschi dei primi secoli dell' XI secolo, raffiguranti la Vergine con il Bambino, san Nicola e san Michele Arcangelo. La chiesa parrocchiale del XVII secolo, già conosciuta come chiesa di Santa Maria della Neve.

Da non perdere in occasione di una vacanza a Crispiano è la chiesa di San Francesco d'Assisi del 1894. La chiesa della Madonna del Carmelo in San Simone del XVII secolo. La chiesa di Santa Maria Goretti, il cui oratorio è ancora in fase costruzione. Le torri, di cui la più antica è la torre Cacace, del XIX secolo, e la torre Mininni.

La grotta della Stinge, detta anche "grotta delle perle" per la delicatezza dei riflessi colorati delle concrezioni che ne costellano le pareti e il soffitto.

Eventi, feste e sagre

  • Primo gennaio: Concerto di capodanno.
  • 6 gennaio: Presepe vivente nelle grotte del Vallone. 
  • Febbraio: Carnevale del fegatino.
  • Marzo: Settimana Santa con riti della Passione di Cristo
  • 5 aprile: Riti della Passione di Cristo. 
  • 10 maggio: Raduno di carrozze e calessi.
  • 29 luglio ‑ 5 agosto: Teatro in masseria. 
  • 4‑5 agosto: Festa patronale. 
  • 13 settembre: Festa dell'uva e sagra del fungo. 
  • 17 dicembre ‑ 5 gennaio: il presepe a Crispiano.

Soluzioni per la tua vacanza

Copyright

Pugliaviaggi scrl,
sede legale via Soleto 82,
73025 Martano (Lecce)

Partita Iva: 04094370758
Studio di promozione pubblicitaria
Agenzia di intermediazione

Contatti

info (@) pugliaviaggi.com