Vacanze Fasano

Informazioni utili

fasanoMercato settimanale: mercoledì 
Santo patrono: Madonna del Pozzo e San Giovanni Battista 
Festa patronale: terza domenica di Giugno 
Abitanti: fasanesi 
Come si raggiunge: ss 16 Bari- Fasano 
Guardia medica: 080/4392842
Musei: Museo di Egnazia (tel.080/4829056), dove si conservano preziosi documenti e manufatti datati a partire dall’età del Bronzo. Di grande interesse archeologico è il dolmen di Montalbano. Per raggiungere il museo bisogna imboccare la SS 379 e uscire sulla Fasano- Savelletri. L’ingresso è sulla litoranea Monopoli- Savelletri; Museo dell’Olio d’oliva (tel. 080/4413471) ubicato in un frantoio del Seicento che appartiene alla masseria de Graceis. Raccoglie macchinari per la lavorazione delle olive dal Seicento al Novecento

Cenni storici

La città di Fasano ha avuto origine dalla distruzione dell'anti “Egnazia". La piccola città pugliese sorge, infatti, attorno al casale di Santa Maria di Fajano, costruito nel 1088 dalla popolazione che era fuggita da Egnazia, dopo che la città, un tempo prospero e importante nodo militare, con la caduta dell'Impero Romano fu saccheggiata e poi distrutta.

La popolazione superstite cercò, così, scampo nei villaggi rupestri e si dette alla costruzione di vari casali. Fu proprio quello di Santa Maria di Fajano il casale destinato a diventare il fulcro della nuova città.

La storia del piccolo comune del Brindisino ebbe una importante svolta quando divenne feudo dei Cavalieri di Malta, poiché riportò il 2 giugno del 1678, una grande vittoria sui Turchi. A questo proposito vi è una leggenda, riportata dalle cronache Cittadine, che spiega questo fatto così singolare.

La leggenda della Madonna di Fasano

Quando la battaglia infuriava e le forze turche sembravano dover sopraffare i cittadini fasanesi, narrano i cronachisti che apparve in cielo la Madonna a incitare la popolazione a resistere e sconfiggere le truppe saracene. Divenuta, cosi, protettrice della città, "La Scamiciata", cioè la rievocazione della storica vittoria sui Turchi, celebra ogni anno, nella ricorrenza dei santi patroni, san Giovanni Battista e santa Maria del Pozzo di Faceto, nella terza domenica di giugno, l'aiuto ricevuto dalla Madonna.

La leggenda della Madonna del Pozzo di Faceto

Ancora una volta le cronache cittadine, fonti inesauribili di folclore e leggende, danno credibilità alla voce del popolo, raccontando un evento tra i più miracolosi, legato al culto della Madonna di Pozzo Faceto. Alcuni contadini, infatti, secondo la tradizione, mentre scavavano un pozzo nel villaggio che poi è divenuto frazione di Fasano, trovarono l'immagine della Madonna, detta in seguito "Madonna del Pozzo di Faceto", dipinta su di un lastrone di pietra. Il fatto, che fu subito interpretato come volontà della Vergine di dimorare per sempre in quel luogo, fece sì che la popolazione decidesse di edificare un santuario intitolato alla protettrice della città.

Monumenti e chiese

Il centro storico di Fasano è caratterizzato dalle case imbiancate di calce che si snodano nelle vie piccole e strette. Come tutti i centri della Puglia, è ricco di chiese, come la cappella di Santa Maria della Grazia, nota per le sue esigue dimensioni, la chiesa matrice, di epoca rinascimentale, e tante altre tra cui spicca quella dedicata a sant’Antonio Abate per il suo antico chiostro francescano.

Se durante un soggiorno di vacanze in Puglia ci si trova nei pressi di Fasano, sono da non perdere la piazza Ciaia con le due vie principali pavimentate di bianca, l'Orologio, il palazzo del Balì, dove è insediato il municipio, l'arco del Balì e la nuova galleria commerciale, ricavata dalla strutturazione dei portici delle Teresiane.

Meta di studio e di turismo sono le frazioni di Pezze di Greco, Montalbano, Spezialele e Pozzo Faceto per il gran numero di insediamenti rupestri medievali, di Lama d'Antico, Lama di San Lorenzo con la bellissima abbazia, la nuovissima parrocchia di San Francesco d'Assisi, la cripta di Santa Virgilia, il tempietto di Seppannibale, per le bellissime masserie fortificate e per i verdi uliveti che colorano il paesaggio circostante.

Bellezze naturali

Le spiagge di Erchie sono tra le più famose per la ricettività che Savelletri e Torre Canne offrono ai turisti. Sono, infatti, note per le loro acque trasparenti in perfetta armonia con il paesaggio naturale che le circonda. Da segnalare anche il parco zoo safari che raccoglie le più varie specie faunistiche, risultando, così, tra i più ricchi e grandi d'Europa. Oggi è anche conosciuto come "Fasanolandia" ed è situato nei pressi della selva omonima. Nei pressi di Egnazia, invece, accanto al campo da golf di San Domenico, si può ammirare la flora tipica del paesaggio murgiano.

Ritrovamenti archeologici

Tutta la costa che va da Monopoli a Savelletri costituisce il santuario di Egnazia, l'antica Gnazia, un tempo porto di grande importanza strategica, al confine tra la Messapia e la Peucezia. La città infatti, fu eletta da Roma municipio romano per essere tappa essenziale sulla via Traiana nel percorso che conduceva a Brindisi.

In epoca paleocristiana fu sede vescovile, ma intorno al X secolo, per cause che gli storici non hanno ancora ben determinato, attraverso un lungo periodo di crisi che portò al suo abbandono. Numerosi sono i suoi resti venuti alla luce attraverso gli scavi archeologici, che hanno portato, presso la necropoli della città, alla costruzione di un antiquarium che conserva i preziosi reperti.

Eventi, feste, sagre e fiere

  • 6 gennaio: Festa della stella sulla grotta; una enorme stella cometa di migliaia di lampadine dal 1986 è situata su una grotta naturale di Monte Rivolta, sede di un presepe vivente.
  • 17 gennaio: Festa di sant'Antonio Abate. 
  • Settimana Santa: riti della Settimana Santa. 
  • Giovedì e Venerdì Santo: Processioni dei Santi Misteri. 
  • Pasquetta: Fiera del bestiame. 
  • Pasquetta: Festa della Madonna di Pasqua. 
  • Giovedì dopo Pasqua: il sindaco si reca al santuario della Madre Santa di Pozzo Guacito e accende durante la messa un grande cero votivo. Alla fine della celebrazione segue la
  • processione. Primo maggio: Festa di san Giuseppe Artigiano. 
  • 18 maggio: Fiera del bestiame. 
  • 31 maggio: Processione di chiusura del mese mariano. 
  • Giugno: Giugno Fasanese. L'ultima domenica del mese si celebra la Festa della Madonna dei Pozzo con una luminaria e col corteo storico della Scamiciata. 
  • 8 giugno: Torre Canne, Festa del Sacro Cuore. 
  • Terza domenica di giugno: Festa patronale della Madonna del Pozzo e di san Giovanni Battista. 
  • Luglio-settembre: territorio comunale, Estate Fasanese. 
  • 16 luglio: Pezze di Greco, Festa della Madonna del Carmine.
  • 6 agosto: Selva, Festa di san Donato. 
  • 15 agosto: Savelletri, festa di san Francesco da Paola, con la Sagra del pescespada e una processione sul lungomare. 
  • 26 settembre: Festa dei santi medici. 
  • 7 dicembre: Fiera del bestiame. 
  • Feste natalizie nel mese di dicembre: Natale sotto la stella con manifestazioni culinarie e musicali per le vie del centro della città.

Personaggi famosi

Ignazio Ciaia, letterato. Partecipò alla Repubblica Napoletana e fu giustiziato il 29 ottobre del 1799. Emilio Guarini, scienziato. Migliorò l'invenzione del telegrafo senza fili di Guglielmo Marconi. Padre Bonaventura da Fasano, storico. Fu ministro della provincia di san Nicola dal 1647 al 1655. Maria Chieco Bianchi, prima donna a essere eletta sindaco in Puglia. Mantenne la carica dal 1949 al 1954.

Soluzioni per la tua vacanza

Copyright

Pugliaviaggi scrl,
sede legale via Soleto 82,
73025 Martano (Lecce)

Partita Iva: 04094370758
Studio di promozione pubblicitaria
Agenzia di intermediazione

Contatti

info (@) pugliaviaggi.com